Progetto di lettura per la Residenza per anziani R.S.A. Boschi

progetto lettura

PROGETTO   DI   LETTURA   AD   ALTA   VOCE

Fin da bambini la lettura ad alta voce e condivisa è considerato un momento fondamentale per l’apprendimento e la crescita personale.

Numerosi studi evidenziano come leggere ad ogni età abbia un valore terapeutico e stimolante per la gestione delle emozioni.

Inoltre questo strumento è in grado di favorire l’attività cognitiva dell’ascoltatore e di favorire la socializzazione.

◊   COME NASCE IL PROGETTO :

Il progetto nasce su iniziativa di un gruppo di lettori Volontari della Misericordia di Subbiano.

A seguito di un percorso fatto di “ lettura ad alta voce “ è emerso come la lettura possa diventare strumento di volontariato in ogni luogo.

Negli ultimi anni molte sono le iniziative di lettura all’interno di ospedali, carceri, centri e residenze per anziani.

Da tali esperienze è partita l’idea di un progetto per la RESIDENZA BOSCHI DI SUBBIANO.

PERCHÉ “ LEGGERE FA BENE” :

Leggere è un valido strumento per stimolare la memoria. Leggere combatte la solitudine ed il deterioramento delle cellule cerebrali, processo inevitabile con il passare degli anni.

Il cervello va tenuto costantemente in allenamento ad ogni età per preservarlo dalle malattie. Leggere è un’attività che si può svolgere anche nel caso in cui la mobilità della persona anziana sia gravemente danneggiata.

Leggere arricchisce che legge e chi ascolta.

 

 

PERCHÉ “ LEGGERE AD ALTA VOCE “ FA BENE :

 

La lettura fatta in compagnia o ad alta voce dà un senso di benessere e serenità

Migliora l’umore.

Aumenta la concentrazione con benefici nella memoria a breve e lungo termine.

Migliora l’integrazione sociale. Riduce l’ansia e l’agitazione.

Crea un legame tra il lettore e chi ascolta.

 

 

(info presso Misericordia di Subbiano tel.0575489700)