Corso Autisti

“Comportamento e sicurezza nella guida in emergenza”

Il Corso, svolto da Istruttori Confederali Abilitati, è rivolto a tutto il personale Autista o Aspirante Autista, delle associazioni di Volontariato.

A fine corso, in data da concordare con la Confederazione Nazionale delle Misericordie, è previsto l’esame teorico e pratico, per ricevere l’abilitazione riconosciuta a livello nazionale, e l’iscrizione in apposito albo.

Giornata in cui si svolgerà il corso

Il corso sarà strutturato con al massimo 15 Partecipanti, quindi indicate nelle domande i giorni in cui siete disponibili, per poter organizzare al meglio in base alla disponibilità di tutti i partecipanti

Nelle richieste di adesioni, inviate il Nome, Cognome, Data di nascita, Patente posseduta, e scadenza patente.

Si fa presente che, in questa prima fase, il corso è aperto a tutte le persone con età SUPERIORE AI 21 anni.

Per INFO, chiamate il  0575 489700  o compila il modulo contatti

PROGRAMMA

 

  • PRESENTAZIONE – PREMESSA- OBBIETTIVI DEL CORSO
  • RESPONSABILITA’ DELL’AUTISATA (civili e penali)
  • DISPOSIZIONE DEI POSTI ALL’INTERNO DI UN VEICOLO SANITARIO
  • CODICE DELLA STRADA (prima fase)
  • CODICE DELLA STRADA (seconda fase)
  • COMPORTAMENTO IN AUTOSTRADA O SU STRADE EXTRAURBANE
  • COMPORTAMENTO IN CASO DI INCIDENTE
  • ALTRE REGOLE FONDAMENTALI
  • DISTRIBUZIONE DEI CARICHI
  • ABS
  • DISTANZA DI SICUREZZA
  • RIEPILOGO
  • DOMANDE…………
  • L’INVERSIONE IN AUTOSTRADA
  • COME SI AFFRONTA UN INCROCIO
  • COME SI PROCEDE CONTROSENSO
  • COME SI PROCEDE CONTROMANO
  • IL POSIZIONAMENTO SUL LUOGO DELL’INTERVENTO
  • GUIDA SOTTO SCORTA
  • GUIDA IN TANDEM
  • RIEPILOGO
  • DOMANDE…………

 

La sicurezza in emergenza non deve rappresentare solo una scelta consapevole di qualcuno, ma deve essere un preciso interesse ideologico di tutti; la condivisione del problema e la ricerca della soluzione costituiscono un impegno sempre crescente mirato a modificare le abitudini che portano ad azioni pericolose e ad informare chiunque partecipi alle attività di soccorso di quelle che sono le regole che portano alla definizione di procedure e protocolli finalizzati al rispetto della sicurezza operativa espressa ai più alti livelli possibili.L’impegno si esplica, inoltre, nel: diffondere quanto presente nel dettato normativo specifico e facilitarne l’interpretazione; stimolare la creazione di percorsi formativi che favoriscano il corretto equilibro psicofisico del soccorritore; promuovere la conoscenza e divulgare l’apprendimento riguardante le tematiche sulla sicurezza operativa per gli addetti all’emergenza sanitaria e di polizia; divulgare, fra coloro che quotidianamente prendono parte alle attività di soccorso, una cultura basata sulla massima attenzione alla sicurezza propria ed altrui tramite, soprattutto, la prevenzione e l’autoprotezione; rendere consapevoli gli operatori dell’emergenza che per sicurezza s’intende un bene irrinunciabile, sinonimo di professionalità.

Maurizio Cassigoli
Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin