La prima pietra

“La Confraternita di Misericordia e Morte di Subbiano fu eretta economicamente tramite una elargizione del sig “Chidina“.
Il podere di sua proprietà fu venduto e il ricavato fu interamente messo a disposizione della popolazione di Subbiano affinché istituisse una Confraternita di Misericordia che potesse dare assistenza ai malati e feriti.”

“Fin dalla sua nascita, avvenuta nel 1911 e poi sancita da decreto vescovile nel 1913, la Confraternita di Misericordia di Subbiano ha sempre sentito l’esigenza di dotarsi di una sede stabile ed efficiente per espletare le proprie funzioni e dare un punto di riferimento alla popolazione.”

“I fondatori (Antonio Conti, Remigio Caneschi, Torquato Ciarpaglini, Locatelli Italo) coordinati dal parroco di Subbiano Don Giovanni Cafaggini e il Cav. Ducci Guido – sindaco di Subbiano- iniziarono a prodigarsi per mettere in piedi l’Associazione.”

“Per quanto riguarda il dopo guerra, il nostro archivio riporta questa cronologia dei vari governatori:
Il comitato provvisorio della Misericordia era presieduto da Ducci Dr. Orazio che prese le redini dell’associazione fino alle prime elezioni.

Il 28 Agosto1948 furono indette le prime elezioni che nominarono come presidente della Confraternita di Misericordia e Morte di Subbiano il Sig.Ciambellini Fabio.

Dato che per l’epoca gli spostamenti erano gravosi per le distanze, e dato che il Sig. Giambellini Fabio abitava fuori Subbiano e non potendo seguire in maniera dettagliata le vicende dell’Associazione, fu nominato come presidente, con l’assemblea del 25/01/1949 il Dott. Bruno Beucci.

Con le elezioni del 24/02/1957 è stato eletto presidente il Dini Dott. Luigi che a governato la Misericordia fino alla sua morte avvenuta nell’aprile del 1982.

Il Consiglio direttivo riunitosi il 24/04/1982 nominò come successore fino a nuove elezioni il Cav. Ermenegildo Soldini che poi fu confermato negli anni a venire.

Nell’anno 1989 con le elezioni avvenute il 30 di Aprile fu eletto in seno al consiglio l’attuale Governatore il Dott. Genovesi Francesco che è stato confermato anche nelle ultime elezioni avvenute il 19 Maggio.”

Altre persone hanno contribuito a far progredire la Confraternita operando in silenzio come “semplici” militi o amministratori.

Tratto dall’archivio storico della confraternita.
Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin