Partita del Cuore ad Amatrice e resoconto della raccolta fondi

oznor




Domenica 7 Luglio si è svolta la “partita del Cuore tra ASD AMATRICE E la Misericordia di Subbiano Calcio.

Questo incontro ha rappresentato l’evento conclusivo di un progetto di solidarietà organizzato e curato da varie associazioni del territorio di Subbiano e Capolona, in particolare la Confraternita di Misericordia di Subbiano e la squadra di calcio della stessa associazione.

 

La vicinanza con Amatrice

La vicinanza con il territorio di Amatrice, colpito duramente dal terremoto del 24 Agosto 2016, è sempre continuata in modo ininterrotto dal giorno del sisma.
I primi volontari a giungere sul posto tre anni fa da Subbiano furono Luca Pistocchi e Gianni Brilli, quest’ultimo in particolare ha saputo mantenere vivi i contatti con le Associazioni del territorio creando una via di aiuti diretti e continui.

 

La partita del cuore

Questo è stato il progetto :Una “partita del cuore” tra ASD Amatrice e la Misericordia di Subbiano Calcio, un’occasione per portare al paese terremotato i fondi raccolti dalle Comunità di Subbiano e Capolona (e non solo), un gesto reale per incoraggiare e supportare la popolazione di queste zone colpite dal sisma.

 

La trasferta ad Amatrice

Sono partiti da Subbiano due pullman con un nutrito gruppo di 115 persone di tutte le età.
Per la “trasferta” della Misericordia si Subbiano – Calcio erano presenti il neo-Sindaco di Subbiano, Ilaria Mattesini, il Governatore della Misericordia di Subbiano, Luca Pistocchi, un folto gruppo di volontari e cittadini, oltre ai rappresentati delle Associazioni che hanno curato la raccolta fondi, tra cui una decina di clown-dottori della Valigia dei Sorrisi.
Il Governatore Pistocchi della Misericordia di Subbiano, venuto qui durante l’emergenza del 2016, ci spiega che questa area è diventata il centro del paese perché dove oggi c’è il campo da calcio erano state allestite due tendopoli per ospitare la popolazione di Amatrice che non aveva più una casa.
La partita è passata allegra con la grande partecipazione del pubblico e il tifo “da Stadio”.

 

La premiazioneclown dottori

Dopo l’incontro e la cerimonia delle donazioni alle Associazioni sportive ASD Amatrice, Volley Amatrice e sociali Alba dei piccoli passi, Casa delle donne di Amatrice e Frazioni.
Il risultato della partita è superfluo da dire, perché sicuramente in questa giornata abbiamo vinto tutti.
Come riportato nella splendida coppa, opera d’arte unica, creata dall’Artista Alessandro Marrone per essere donata alla squadra di Cacio di Amatrice “ Non c’è esercizio migliore per il cuore che stendere la mano ed aiutare gli altri ad alzarsi (E.Ford)”

 

Esito della raccolta fondi

Grazie alle donazioni della popolazione e delle Associazioni di Subbiano e Capolona, in occasione del progetto di raccolta fondi per Amatrice abbiamo raggiunto un risultato importante:

4.500 euro!
Ai rappresentanti delle Associazioni di Amatrice abbiamo consegnato un buono simbolico, i soldi saranno effettivamente usati per pagare spese documentabili CHE LE STESSE ASSOCIAZIONI CI INVIERANNO; La Confraternita di Misericordia di Subbiano provvederà direttamente al saldo di queste spese tramite bonifico bancario e per trasparenza, renderà pubblica tutta la documentazione comprovante quanto fatto.
GRAZIE A TUTTI, PROPRIO A TUTTI

Amatrice a presto.

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Raccolta fondi per far rinascere Amatrice: Apericena a Subbiano

Amatrice raccolta fondi


evento-aperigoalL’Idea: lo sport che combatte anche il terremoto

Lo sport del Calcio come strumento per aiutare le persone in difficoltà. Attraverso la squadra MISERICORDIA di Subbiano –Calcio vogliamo raccogliere dei fondi per le famiglie terremotate di Amatrice.

Il progetto:

Il progetto si articola in due momenti.

Verrà organizzato un Aperitivo a Subbiano il 30 giugno 2019 in collaborazione con le numerose Associazioni dei paesi di Subbiano e Capolona per raccogliere fondi da destinare alle Famiglie di Amatrice.
Gli abitanti di Amatrice, nonostante il tempo trascorso dal sisma, sono in gravi difficoltà, si sta cercando di ricostruire quel tessuto sociale che spesso viene dato per scontato. Scuole, asili nido, lavoro, problematiche giovanile, viabilità… Tutto è in lenta e difficoltosa ricostruzione, il rischio è un totale abbandono.

Nella giornata del 7 Luglio 2019 verrà organizzato un incontro di calcio con la squadra di Amatrice.

Verrà organizzata una “traferta” da Subbiano per portare i giocatori e chiunque vorrà partecipare ad Amatrice.
Nell’occasione, con la nostra presenza vorremmo dare un piccolo impulso ad un ristorante locale che ha aperto in questo anno.Amatrice raccolta fondi

Finalità: donare materiali necessari alle Associazioni di Amatrice per andare avanti nei loro progetti

La raccolta fondi verrà destinata non solo alla squadra di Calcio del paese di Amatrice, ma anche alla squadra di Volley femminile.
Inoltre vorremmo aiutare anche due importanti realtà locali promosse dalle donne di Amatrice:
Alba dei piccoli passi http://www.aapp-amatrice.it/
Associazione di supporto per bambini e ragazzi vittime del sisma.
Asilo nido, assistenza domiciliare, promozione di attività sportive
Casa delle donne di Amatrice e Frazioni https://www.casadelledonnediamatriceefrazioni.it
Associazione nata per favorire lo sviluppo di piccole attività artigianali del luogo perché possano diventare una fonte di reddito ed evitare l’abbandono di queste zone (laboratori di formazione, vendita on line e off line, avvio alle antiche professioni, artigianato artistico.)
Contatti:
333 9659079 (Moreno)
05750 489700 (Misericordia di Subbiano)

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

La Confraternita di Misericordia Subbiano ringrazia l’associazione A. J. L. A. N.

donazione

La Confraternita di Misericordia Subbiano ringrazia l’Associazione A. J. L. A. N., da tempo operate sul territorio, per la sua generosa offerta di 3.000€.

La donazione fatta dai fondatori di A. J. L. A. N. Andreini Claudio, presidente dell’associazione, Bianchi Sergio, Biondini Flavio, Bondi Amilcare e Mori Alfredo è stata utilizzata dalla Confraternita per l’acquisto di un Monitor Defibrillatore Multiparametrico che presterà servizio nei mezzi di emergenza della Misericordia di Subbiano.

La donazione, che ha concesso l’acquisto del defibrillatore, ha il doppio merito di contribuire alla costruzione di un tessuto sociale più coeso e solidale ed insieme fermare l’emergenza della morte cardiaca: ogni anno circa 70.000 persone in Italia muoiono per arresto cardiaco improvviso, con una media di una persona ogni 1.000 abitanti.

Avere a disposizione un defibrillatore aumenta la possibilità di sopravvivenza del 90%!

La disponibilità e la fiducia dimostrata da A. J. L. A. N. attraverso questa donazione, arricchisce di motivazione la Confraternita di Misericordia Subbiano nel proseguo del loro impegno sociale.

Pertanto, i dipendenti e i volontari della Misericordia di Subbiano, esprimono i loro più sentiti ringraziamenti verso A. J. L. A. N. che ha contribuito a rendere concreto l’obiettivo di continuare a migliorare i servizi dell’associazione investendo i ricavato delle donazioni sul territorio e garantire la migliore qualità dei mezzi di emergenza in servizio nella nostra zona.

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Inizia il Corso di Soccorritore di livello avanzato

corso livello avanzato misericordia subbiano


Al via un nuovo corso per Soccorritori di  Livello Avanzato.

Possono partecipare al corso coloro che abbiano già seguito con successo il corso di livello base.

 

Per informazioni e iscrizioni telefonare al numero 0575489700

Oppure scrivere a E-mail: info@misericordiasubbiano.it

 

Programma del corso

(programma indicativo che potrebbe subire delle mofiche)
BLSD:Rianimazione cardiopolmonare (BLSD) Per supporto vitale di base o Basic Life Support ( BLS) si intende l’insieme delle seguenti manovre: – il riconoscimento della condizione di arresto cardiaco (AC);
PBLSD: rianimazione e disostruzione pediatrica
Supporto vitale del traumatizzato
Gestione maxiemergenze: tali emergenze sono eventi dannosi che colpiscono un gruppo più o meno numeroso di individui sovvertendo il normale ordine delle cose, causando:
· un elevato numero di vittime, considerando non solo i morti e i feriti, ma anche coloro che sono stati danneggiati negli affetti e nelle proprie risorse economiche;
· un improvviso, ma temporaneo, squilibrio tra le richieste delle popolazioni.

A fine del corso verrà rilasciato “Attestato di soccorritore di livello avanzato”, con l’iscrizione all’albo delle Misericordie d’Italia, tale attestato può essere  riconosciuto come punteggio per i concorsi e come crediti scolastici.

 

A chi è rivolto il corso di soccorritore di livello avanzato

Il corso è rivolto a tutti i cittadini maggiorenni, in possesso dell’idoneità fisica a svolgere tale servizio per la comunità e che abbia svolto il corso di soccorritore di livello base.

Chiama lo 0575 489700 per maggiori informazioni,

ti aspettiamo,

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Convocazione Assemblea Ordinaria 29 Aprile 2019

Convocazione Assemblea Ordinaria.

Comunicazione URGENTE: Assemblea Ordinaria (Statuto: proposta di variazione come da Legge 117/2017)
a tutti i Confratelli Effettivi la
convocazione della Assemblea che si svolgerà Lunedì 29 Aprile
2019, alle ore 15:00 in prima convocazione ed alle ore 22:00 in seconda
convocazione, in Subbiano, Via Matteotti 31, presso la sede della Misericordia.

Tutti i Confratelli attivi sono invitati a partecipare,
grazie
assemblea mosericordia subbiano

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Progetto di Lettura ad alta voce con gli anziani: il primo giorno

lettura anziani


Il progetto di lettura è nato qualche mese fà su iniziativa di un gruppo di lettori Volontari della Misericordia di Subbiano.

La lettura può diventare strumento di volontariato in ogni luogo.

Negli ultimi anni molte sono le iniziative di lettura all’interno di ospedali, carceri, centri e residenze per anziani.

Da tali esperienze è partita l’idea di un progetto per la RESIDENZA BOSCHI DI SUBBIANO.
La Residenza protetta Boschi ha accettato con entusiasmo l’idea di ospitare le lettrici volontarie della Misericordia.
Ecco il racconto della prima giornata di letture condivise.

Il primo giorno di lettura

Ore 10.15 eccoci al primo incontro di lettura presso la Residenza, ci siamo tutte:

Barbara Alberti
Tina Laurini Jessica Pittarello
Serenella Zamperini Rosanna Casali
Lia Sandroni Carla Orso Laura Berretti
Propizia Capaccioli

Emozionate, saliamo in velocità le scale fino alla Residenza, ci aspettano per le 10.15 e non vogliamo arrivare in ritardo.
La responsabile ha già predisposto lo spazio per la lettura e nella stanza sono state posizionate a cerchio le sedie per gli ospiti della Residenza e per il gruppo lettori.

Sono circa una decina di persone, iniziamo presentandoci a turno una dopo l’altra e subito dopo loro fanno lo stesso con noi.

Gli ospiti leggono assieme a noi

Apre l’incontro, un’ospite della Residenza desiderosa di far parte del gruppo nella lettura e “meraviglia delle meraviglie”…chiede di leggere un capitolo del “Il Piccolo Principe ” introducendo prima la storia e spiegando al pubblico presente i passaggi più emozionanti.
Momento magico, bellissimo il testo ma ancor più brava la lettrice!

Cosa leggiamo insiemelettura anziani

Il gruppo lettori prosegue la lettura, spostandoci sui nostri luoghi leggiamo una raccolta di brevi racconti ambientati in Casentino:
La storia del Bandito Sagresto , conosciuto da alcuni ospiti della Residenza. I quali hanno cominciato a raccontare memorie dei loro tempi: su chi era il bandito Sagresto, perché era diventato un fuorilegge, come viveva la gente a quei tempi.
Rammentando e recitando qualche filastrocca nata per cantare le gesta del bandito… tutti erano dalla parte di Sagresto … bandito e ” sventurato citto “.

Rin Tin Tin dalle suore, la storia del primo televisore a Serravalle e dei ragazzi che andavano la domenica pomeriggio a vedere Rin Tin Tin.

Ed ecco, tutti siamo ritornati indietro ai tempi del primo televisore, del “Lascia o raddoppia ” di Mike Bongiorno , di come funzionava il quiz , della mitica signora Longari ( come ci ha ricordato una signora ).
Per arrivare a San Remo .. Ed ecco si è aperto un mondo di ricordi da: Claudio Villa a Nilla Pizzi, dalla giovane Gigliola Cinquetti a Domenico Modugno con il suo “Volare”, dall'”antipatica” Ornella Vanoni a le “Mille bolle blù ” di Mina e proprio qui … ci siam dovuti salutare (perché il tempo è tiranno) dandoci appuntamento al prossimo sabato per continuare con Sanremo e le belle canzoni di una volta !

Ore 11.30 lasciamo la Residenza, entusiaste per la loro partecipazione.

Alla prossima lettura.

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Misericordia di Betlemme: un viaggio tra i deboli e i bambini

misericordia betlemme

“Fare servizio in aiuto del prossimo nei luoghi sacri della Cristianità”misericordia betlemme

La straordinaria esperienza di due confratelli presso la Misericordia di Betlemme .

Poter compiere opere di misericordia, laddove visse e predicò Gesù tocca i cuori e li cambia per sempre…
In Terra Santa, il pluridecennale scontro Israelo- Palestinese ha profondamente segnato la crescita economica- sociale delle popolazioni coinvolte nel conflitto.
La qualità della vita è particolarmente bassa e gran parte della società civile vive al di sotto della soglia di povertà.
La presenza del muro di separazione ha peggiorato ulteriormente le precarie condizioni di vita di numerose famiglie.

I nostri confratelli Luca Pistocchi e Gianni Brilli , hanno svolto il servizio a Betlemme donando il loro tempo e lavoro in aiuto dei deboli, degli orfani e degli emarginati mise-bimbidalla Società :

“A Betlemme si trova la struttura gestita dalle Misericordie d’Italia nella quale siamo stati ospitati , con vitto e alloggio dal 16 al 23 febbraio 2019.

Sul posto abbiamo trovato Elias Almarajada, il nostro referente, il quale, seguendo le esigenze delle varie strutture di carità, ci coordina, per impiegare al meglio la disponibilità dei volontari secondo le necessità.

Il nostro aiuto si è rivolto a due istituti :

Il mattino interamente dedicato all’Istituto Antoniano di Carità , aiutando le suore in tutte le mansioni da loro richieste. In particolare ci è stato richiesto un aiuto per acquistare prodotti alimentari.misericordia betlemme
In questo Istituto sono presenti 28 donne senza famiglia, ricordiamo che in Palestina gli anziani senza famiglia rimangono soli senza assistenza sociale e/o sanitaria.

Casa di Betlemme – Hogar Niño Dios

Il pomeriggio dedicato all’istituto Casa di Betlemme – Hogar Niño Dios.mise-bimbi
In un contesto di povertà ,violenza e tensioni sociali i bambini affetti da gravi malattie psicofisiche vengono abbandonati dalle famiglie che non riescono a far fronte alle loro esigenze .
Luca e Pino sono riusciti ad aggiustare 3 carrozzine x i bimbi. A Gerusalemme sono stati acquistati un seggiolone e altri accessori da donare all’istituto.
Questo è stato per noi il servizio più impegnativo , la struttura ospita 36 bambini affetti da gravi malattie psicofisiche che necessitano continuamente di cure ed attenzioni.
Insieme alle 5 suore presenti , ci siamo impegnati per far mangiare, stimolare verbalmente e fisicamente i bimbi ospiti della struttura, nonché dar loro il nostro aiuto fino a tarda sera per metterli a dormire .
I nostri confratelli Luca Pistocchi e Gianni Brilli , hanno svolto il servizio a Betlemme donando il loro tempo e lavoro in aiuto dei deboli, degli orfani e degli emarginati dalla Società .

“Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno” .

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Progetto di lettura per la Residenza per anziani R.S.A. Boschi

progetto lettura

PROGETTO   DI   LETTURA   AD   ALTA   VOCE

Fin da bambini la lettura ad alta voce e condivisa è considerato un momento fondamentale per l’apprendimento e la crescita personale.

Numerosi studi evidenziano come leggere ad ogni età abbia un valore terapeutico e stimolante per la gestione delle emozioni.

Inoltre questo strumento è in grado di favorire l’attività cognitiva dell’ascoltatore e di favorire la socializzazione.

◊   COME NASCE IL PROGETTO :

Il progetto nasce su iniziativa di un gruppo di lettori Volontari della Misericordia di Subbiano.

A seguito di un percorso fatto di “ lettura ad alta voce “ è emerso come la lettura possa diventare strumento di volontariato in ogni luogo.

Negli ultimi anni molte sono le iniziative di lettura all’interno di ospedali, carceri, centri e residenze per anziani.

Da tali esperienze è partita l’idea di un progetto per la RESIDENZA BOSCHI DI SUBBIANO.

PERCHÉ “ LEGGERE FA BENE” :

Leggere è un valido strumento per stimolare la memoria. Leggere combatte la solitudine ed il deterioramento delle cellule cerebrali, processo inevitabile con il passare degli anni.

Il cervello va tenuto costantemente in allenamento ad ogni età per preservarlo dalle malattie. Leggere è un’attività che si può svolgere anche nel caso in cui la mobilità della persona anziana sia gravemente danneggiata.

Leggere arricchisce che legge e chi ascolta.

 

 

PERCHÉ “ LEGGERE AD ALTA VOCE “ FA BENE :

 

La lettura fatta in compagnia o ad alta voce dà un senso di benessere e serenità

Migliora l’umore.

Aumenta la concentrazione con benefici nella memoria a breve e lungo termine.

Migliora l’integrazione sociale. Riduce l’ansia e l’agitazione.

Crea un legame tra il lettore e chi ascolta.

 

 

(info presso Misericordia di Subbiano tel.0575489700)

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Grande festa di presentazione della squadra di calcio “Misericordia di Subbiano”

10 febbraio 2019 misericordia

Dopo la scomparsa del nostro Confratello Roberto Falsini, che è stato volontario della Misericordia di Subbiano per oltre 40, abbiamo sentito la necessità di dar vita ad un evento pieno di allegria e di gioco in sua memoria.

Memorial Roberto Falsini

Da un momento apparentemente triste è nata l’idea di creare un quadrangolare di calcio amatoriale con l’unica finalità di divertirsi e stare insieme.
Le associazioni sportive e non che hanno partecipato alla giornata di gioco si sono divertite a passare del tempo insieme e si è respirata aria di festa, quell’aria di armonia che portava Roberto con se, sempre.

Com’è nata l’idea di creare una squadra di calcio

Allora ci siamo detti:” Perché non creare una squadra che incarni un ideale di gioco e divertimento?”
Così è nata la squadra Misericordia di Subbiano Calcio, un gruppo fatto di tanti elementi senza vincoli di età e abilità.
Vuoi far parte della squadra? Diventa socio della Confraternita di Misericordia e sarai parte del gruppo.
10 febbraio 2019 misericordia

Festa di presentazione della squadra e tanto divertimento

Per il 10 febbraio 2019 è stata organizzata una festa presso il centro polivalente del comune di Subbiano per presentare la squadra e non solo.

Alle 15,30 di domenica 10 febbraio ci ritroveremo per conoscere i calciatori della nostra squadra e per presentare il progetto di lettura partecipata promosso dallaMisericordia di Subbiano presso  R.S.A. Boschi.

La serata proseguirà con spettacoli organizzati da artisti locali, ASD Ginnastica Casentinese , spettacoli di danza aerea, canti e balli organizzati dai volontari della Misericordia.

Durante la manifestazione verranno donati agli ospiti della RSA Boschi di Subbiano  una stufa e del materiale per la cucina.

 

Inoltre verranno inaugurati la nuova ambulanza e il nuovo pulmino dedicato ai servizi socio-sanitari.

Il ricavato verrà devoluto in parte alle attività della nuova squadra di calcio e in parte alla RSA Boschi.

10 febbraio 2019 misericordia

Tutta la popolazione è invitata!

Condividi questo articolo su
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin